5 tipi di "criminali" quando si tratta di firme di posta elettronica

5 tipi di "criminali" quando si tratta di firme di posta elettronica

Poiché abbiamo individuato alcune insidie comuni nelle firme delle vostre e-mail, abbiamo creato 5 personaggi ispirati a queste situazioni. Sta a voi decidere se vi identificate o meno con uno di questi "criminali" della firma e-mail...

1- Franck il creativo, il suo crimine: usare il "Comic Sans MS"

È presente in molte aziende e rivela il suo gusto per la famosa tipografia "Comic Sans MS ", rivelatasi negli anni '90. Certo, ha avuto successo per qualche anno, ma è un peccato che questo successo appartenga ormai al passato... Il nostro consiglio? Evitatelo a tutti i costi: nelle firme delle vostre e-mail e anche altrove!

2- Camille, la professionista dei selfie, il suo crimine: scegliere la foto sbagliata

Ama scattarsi selfie, alla sua festa di compleanno, con gli amici e anche a casa. Il suo problema? Usare un selfie come foto in un contesto professionale non è sempre una buona pubblicità... Soprattutto nelle firme delle sue e-mail. Il nostro consiglio? Evitare i selfie.

3- Arnold l'artista, il suo crimine: usare un po' troppo colore

Anche lui è molto spesso presente nel mondo aziendale e ama particolarmente usare i colori nei suoi visual, soprattutto quando non fanno parte della carta grafica dell'azienda. Il nostro consiglio? Anche se i visual colorati sono divertenti, limitateli ai colori che incarnano (davvero) la vostra azienda..

4- L'introvabile Ginie, il suo crimine: non aggiungere i suoi dati di contatto

Ginie di solito fa il minimo indispensabile, inserendo il suo nome e cognome nella firma dell'e-mail. A meno che questi dati non siano già stati inseriti automaticamente..

Come potete vedere, Ginie non ama riempire troppi campi , ed è per questo che avrete difficoltà a contattarla senza il suo numero di cellulare o il suo indirizzo. Buona fortuna!

Il nostro consiglio? Aggiungete i vostri dati di contatto (telefono, e-mail, indirizzo, mansione, ecc.). Se seguite questo consiglio, i vostri contatti vi ringrazieranno soprattutto.

5- John il coltellino svizzero, il suo crimine: un titolo di lavoro troppo esaustivo

Lo incontriamo spesso, è talentuoso e versatile. Questa versatilità a volte è un po' troppo presente... Ad esempio, Jean ama indicare nella sua firma e-mail che è un libero professionista, un regista, un coach e molto altro ancora!

Anche se ci piace particolarmente questo tipo di profilo atipico e multidisciplinare, dobbiamo ammettere che può rallentare un po' i vostri contatti. Il nostro consiglio? Andate al sodo e condividete solo il titolo che è rilevante per il vostro pubblico, quello che sarà in contatto diretto con le vostre firme e-mail.

Questo articolo è terminato, speriamo che vi sia piaciuto! Forse avrete riconosciuto voi stessi o uno dei vostri colleghi.

A presto per nuovi contenuti!